venerdì 4 novembre 2011

Giocare con i bambini: timbri con le lettere dell'alfabeto realizzati a casa


Non si tratta certamente di un’idea tra le più nuove; in rete ci sono numerosi blog, curati da mamme volenterose e piene di fantasia, che hanno proposto la realizzazione di timbri per far divertire i propri figli. Quello che vi mostrerò è solo un modo per costruire velocemente e con pochissima fatica, dei timbri per stampare su carta tutte le lettere dell’alfabeto.
Anche le mamme più inesperte, con scarsa manualità o pochissimo tempo, potranno assemblare i pochi materiali richiesti ed ottenere un gioco che oltre a fungere da passatempo, consentirà ai bambini di familiarizzare con l’ alfabeto.


Cosa occorre
  • Tappi di plastica grandi ( ideali quelli delle bottiglie di plastica per il latte ).
  • Tavoletta di materiale morbido con lettere ritagliate che si possono togliere e riporre ( si possono acquistare in qualsiasi negozio che vende oggetti a 1,00 euro ).
  • Colla ( tipo Bostick o Attack ).
La fase che richiede più tempo, è senza dubbio quella che prevede la raccolta dei tappi necessari alla loro realizzazione.
In una fase iniziale avevo anche pensato di mettere da parte i  tappi rossi per le consonanti  e acquistare delle bottiglie di latte con il  tappo blu  per distinguere in questo modo  le vocali.
Alla fine ho lasciato perdere, anche perché il mio bambino è davvero piccolo, ma se i vostri figli hanno compiuto almeno cinque anni, ve lo consiglio.

Ottenuto tutto il materiale necessario, organizzatevi per svolgere l’attività con il bambino che, grazie a questo coinvolgimento, percepirà in modo diverso il valore del giocattolo ottenuto, rispetto ad un altro solo acquistato in negozio.
Oltre  a tutto ciò, trascorrerete un po’ di tempo insieme e collaborare con voi per svolgere un  lavoro, lo gratificherà moltissimo.
Mio figlio si è occupato di porgermi le lettere prelevate dalla tavoletta, una alla volta, per consentirmi di spargere la colla su ognuna di esse e dopo questa operazione io le ridavo a lui per incollarle sopra i tappi.
Ha incollato più della metà delle lettere e questo nonostante i suoi 33 mesi, l' iperattività e i suoi tratti  autistici.
Con il mio piccolo è stata più difficile la fase successiva, cioè il gioco vero e proprio, perché ogni piccolo intoppo che ha compromesso la stampa perfetta delle lettere, è stato motivo di piccole crisi e reazioni aggressive, ma in condizioni di normalità il divertimento è quasi assicurato.

Per stampare, avete la possibilità di scegliere tra un normale e comodo tampone ad inchiostro, in vendita presso tutte le cartolerie, oppure potete crearne uno voi, tagliando un pezzo di spugna per farlo diventare più sottile ( e non assorbire così troppo liquido ) per poi procedere, inzuppandolo con il colore scelto e diluito in poca acqua.

Potreste scrivere, ad esempio, i nomi dei personaggi o delle cose raffigurate sui disegni di vostro figlio, mentre lui potrebbe occuparsi di strofinare il timbro sul tampone e stampare sul foglio con il vostro aiuto.
Per i bimbi che frequentano già la prima elementare, potrebbe diventare un buon esercizio di memoria, provare a riprodurre le parole imparate a scuola.
La scelta è piuttosto ampia e comprende anche la possibilità di lasciare il bambino libero con il suo gioco.


Una mammetta pasticciona


ATTENZIONE: ricordare che la posizione di stampa delle lettere è diversa da quella del timbro.
Esempio: la P ha la sua “collinetta” verso destra, ma sul tappo dovrà essere incollata con questa verso sinistra.




Subscribe to Our Blog Updates!




Share this article!

3 commenti:

  1. Idea molto carina, di tappi del latte ne ho tanti perché li tenevo già da parte, credo proprio che ci proverò, grazie per aver condiviso ;)

    RispondiElimina
  2. Io non ci ho mai giocato .. un motivo in più per organizzare una festa tra vecchie amiche condividendo ..giochi di infanzia :-))

    RispondiElimina
  3. E' un'idea davvero molto carina e soprattutto molto utile... i vecchi giochi d'infanzia restano sempre i migliori!!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Return to top of page
Powered By Blogger | Design by Genesis Awesome | Blogger Template by Lord HTML