giovedì 2 febbraio 2012

Anteprima Glossy Box for Men: l'odissea di una consegna

Come Ulisse mise piede sul suolo di Itaca dopo un lungo peregrinare, anche la mia GlossyBox for Men giunge a destinazione mercoledì 1 Febbraio e precisamente dopo dieci giorni, dalla data indicata per la spedizione.
“Al peggio non c’è mai fine” dice il saggio e come dargli torto quando ti ritrovi ad attendere per due settimane un libro ordinato su IBS, indicato come “disponibile in 1 giorno “.
Il racconto diventa poi un'autentica barzelletta, se aggiungiamo il particolare della mail di una settimana fa, dove mi veniva annunciato che il libro era stato consegnato al corriere e che sarebbe stato recapitato entro 24-48 ore.
Se torniamo alla Glossy Box story, la vicenda si tinge addirittura di giallo dopo la telefonata alla filiale di Palermo, dove una dipendente dalla mansione non identificata, mi garantiva la consegna in giornata.


Mammetta pasticciona: “ In giornata? Cioè… fino a che ora consegnate?”
Segretaria (?): “In giornata…”
Mp : “Non avete un orario oltre al quale le consegne non vengono più effettuate? Un orario…”
S: “ In giornata…”.
Era lunedì e “in giornata” non si è visto nessuno.
Anche il giorno dopo il corriere sarebbe arrivato “in giornata”, ma non si è visto nessuno neanche il martedì.
Questa mattina ero ancora al telefono a dettare numeri di ordine, quando apprendo che la consegna avverrà…indovinate? Dai che lo sapete!!! Ma “in giornata” è ovvio!
Vi risparmio il botta e risposta, ancora all’insegna della civiltà dato che avevo fatto voto di pazienza, ma dato che ormai il post ha preso questa piega non posso tenere per me il momento più alto di tutta la vicenda: la telefonata col corriere.

Ricevo il numero direttamente dalla filiale, perché pare che il corriere abbia dei problemi e quindi mi affretto a telefonare, ripassando mentalmente tutti i punti di riferimento più conosciuti della zona ( abito in periferia, un’area di terreni per lo più edificati, a quindici minuti dal paese ).
Corriere: “Signora, io sono a Morreale, lei può venire?”
Mammetta pasticciona (!!!): “Io? No, veramente non posso…”
C: “No, perché…non è che non conosco la strada anzi, la conosco bene, ma alle 8 (p.m.) c’è buio, la strada è brutta e io il furgone non ce lo voglio portare”
Mp: “Ma se è a Monreale, non può venire adesso? Sono dieci minuti di strada e io sono a casa…”
C: “Noooo, io dopo devo andare a Pioppo, Altofonte…poi posso passare, ma la strada è brutta e quando c’è buio non la voglio fare col furgone”
Mp (!?!?!) “Mi scusi, ma allora perché non passa prima da qui e poi prosegue con gli altri paesi?”
C: “Noooo!!! E io c’ho il furgone già caricato per fare il giro prima a Pioppo, poi ad Altofonte…vediamo se arrivo…”
Mp (!!?!!§#”!!*#!??!!!) “Allora mi ascolti, lo so che la strada è in cattive condizioni e capisco il suo problema, ma sono due giorni che lei tiene i miei pacchi in fondo alle consegne e puntualmente non arriva in tempo; alle 17:30 c’è già buio, non può tenersi la mia consegna per ultima!!!!”.

Come sono riuscita a non gridare lo ignoro, ma nonostante il simpatico corriere mi aveva appena promesso di fare il possibile per arrivare in tempo, ho ritelefonato alla filiale per informarli del fatto che il reale problema probabilmente non era stato l’accumularsi di merce a causa del blocco dei tir, ma che forse alla base c’era un problema di assenza di capacità logica da parte di qualcuno e che le spese di spedizione le pago come tutti gli altri.
Oggi il corriere è arrivato alle 17:00, citofonando due volte a distanza di 15 secondi circa o comunque giusto il tempo necessario perché si svolgesse uno scambio di questo tipo.
Mp: “Andreaaaa, andiamo!”
(silenzio)
Mp: “Andreaaaa, dai corri, cooorriiiii!!!”
Andrea (bloccato dall’agitazione…mea culpa…): “No, non corro…”
Mp: “E va bene, non correre, stai buono nella tua stanza?”
A: “Si, voglio stare qui, non corro…”
Mp: “Va bene, stai buono, arrivo subito… faccio in fretta… torno subito…”.

Due citofonate.
Io correvo, cercavo di gestire velocemente un bambino piccolo che va in tilt con niente e lui citofonava due volte…
Quando poi sono andata al cancello e mentre firmavo, sapete cosa mi ha detto?
Che in questa zona c’è troppo freddo.
Amen.

Una mammetta pasticciona

P.S. Reputo doveroso, ringraziare l’eccellente assistenza clienti GlossyBox, il cui intervento non si è fatto attendere, allertando la filiale con la richiesta di una consegna urgente per oggi.





Subscribe to Our Blog Updates!




Share this article!

2 commenti:

  1. Mannaggia sti corrieri..non è la prima che sento comunque, ma poi che vuol dire è buio? Che è Schettino 2?

    RispondiElimina
  2. Ne ho sentite tante anch'io, purtroppo e forse in questa occasione, devo la mia pazienza al fatto di averlo tenuto in conto un po'di ritardo.
    Per il resto...che dirti Rossana, certo è che almeno tu mi hai fatto ridere !
    Ciao e grazie per il commento!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Return to top of page
Powered By Blogger | Design by Genesis Awesome | Blogger Template by Lord HTML