sabato 18 febbraio 2012

I.M.A. Formazione e Aggiornamento: i seminari da Febbraio a Giugno 2012

I.M.A. - D.S.A.
Intervento Multimodale Abilitativo
per i Disturbi dello Spettro Autistico

I.M.A. FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO

I DISTURBI DELLO SPETTRO AUTISTICO
DIAGNOSI E NUOVI MODELLI DI INTERVENTO

Il Consorzio Ulisse Onlus e la Coop. Soc. Libera-mente in collaborazione con U.O.C. N.P.I.A. ASP Palermo organizzano un percorso di aggiornamento nell'ambito delle azioni del PROGETTO IMA-DSA Palermo.
Destinatari del corso: operatori del Progetto IMA-DSA, operatori dei Servizi di Neuropsichiatria Infantile dell'ASP Palermo, genitori e familiari di soggetti affetti da disturbo dello spettro autistico afferenti all'associazionismo cittadino.
PROGRAMMA


  • Sabato 25 Febbraio 2012 ore 9:00-16:00
Relatore: Prof.Filippo Muratori, IRCCS Fondazione Stella Maris di Pisa
"L'autismo è un disturbo dell'intersoggettività primaria?".

  • Sabato 10 Marzo 2012 ore 9:00-16:00
Relatore: Dott.ssa Elisa Santocchi, IRCCS Fondazione Stella Maris di Pisa
"Strumenti per la diagnosi dell'autismo".

  • Venerdì 20 Aprile 2012 ore 9:00-16:00
Relatori: Dott. Fabio Apicella - Dott.ssa Sara Calderoli, IRCCS Fondazione Stella Maris di Pisa
"Il trattamento per l'autismo e l'Early Start Denver Model".

  • Giovedì 14 Giugno 2012 ore 9:00-16:00
Relatori: Dott. Antonio Narzisi - Dott.ssa Elisa Santocchi, IRCCS Fondazione Stella Maris di Pisa
"L'autismo ad alto funzionamento: profili cognitivi e neuropsicologici".

Sede dei seminari: Aula Albeggiani presso l'Aiuto Materno in via Lancia di Brolo 10/B Palermo.
Non è prevista preiscrizione.

Segreteria Scientifica: dr. Gaspare Cusimano

Segreteria Organizzativa: dott.ssa Francesca I. Famà

Contatti e informazioni:  direzioneima@gmail.com 

www.progettoima.it

Note:
Solo dopo aver copiato il testo dal mio volantino fotocopiato, ho avuto la perspicacia  di andare sul sito I.M.A. per constatare alla fine che era presente tutto il programma.
Il mio cucciolo sarà pure autistico, ma è stao anche un gran saggio chiamandomi per mesi ( su mesi ) "una mammetta pasticciona".
Tornando ai seminari: mi piacerebbe seguirli tutti, ma non sarà possibile. 
Trovo inoltre che sia più logico risparmiare le proprie energie, oltre ai pochi neuroni rimasti attivi, per indirizzarli tutti verso ciò che in questo momento ci serve.
Dato che nel corso del mio ultimo scambio con la neuropsicomotricista, pare non ci siano più dubbi sulla diagnosi di autismo, credo che farò il possibile per partecipare solo al seminario del 14 Giugno, quello che affronta in modo diretto la nostra situazione.
Questa valutazione personale poi, ha trovato una  conferma nell'opinione della terpista appena citata, che con tale indicazione ha anche sugellato la validità delle mie ultime ipotesi sul termine esatto con il quale inquadrare la situazione di mio figlio.
Sarà pure un'inutile debolezza, ma fin dall'inizio ho cercato una parola, un solo nome, per poter spiegare qualcos agli altri oltre che a me stessa.
Mio figlio ha tre anni, è ancora piccolo sotto un certo punto di vista e l'evoluzione è ancora incerta: io spero ogni giorno, ogni minuto, soltanto che non peggiori.
Allo stesso tempo, nonostante la tenera età, posso rammaricami già di aver sprecato o non aver potuto sfruttare tempo prezioso, perché quando l'intervento è precoce ( e con questo intendo prima dei tre anni) i risultati sono anche migliori e forse più duraturi.
Per questo motivo l'intervento dell'I.M.A. ha un grande valore: i seminari hanno lo scopo di formare e aggiornare gli operatori, ma sono stati organizzati per fornire ai genitori degli strumenti che gli consentano di capire, accettare ed intervenire tempestivamente, mettendo da parte remore e soprattutto le opinioni fuorvianti, le critiche, i falsi e inutili incoraggiamenti di parenti ( in primis ), amici e conoscenti.
Mio figlio è autistico, ma anche adesso che non ci sono più dubbi sulla diagnosi, devo sorbire a denti stretti che i problemi di mio figlio vengano messi allo stesso livello di "gravità" e certe volte anche minimizzati, durante il paragone con bambini senza altri problemi, se non quelli educativi e caratteriali.
Per quanto riguarda il mio caso, come ho scritto poche righe fa, posso solo sperare di non vederlo peggiorare negli anni e magari col tempo, di riuscire a perdonarmi per non avere avuto abbastanza forza, coraggio, fiducia in me stessa in modo da affrontare immediatamente questo dramma e  contrastare, allontanare, spuatare fuori di me, i deleteri interventi in buona fede di gente che in futuro non si dovrà occupare di lui.

  • Se parteciperò all'ultimo seminario sarà mia premura scrivere un post con tutte le informazioni che da profano riterrò utili per la condivisione.Nel caso fortunato in cui qualche navigatore giunga su questo post e decida di partecipare a qualche altro seminario in programma, sarò lieta di accogliere i suoi appunti, le sue impressioni e lo sarò ancor a di più se potrò offrire il mio spazio per pubblicarli.
Grazie per l'attenzione.
A presto!


Una mammetta pasticciona



Subscribe to Our Blog Updates!




Share this article!

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Return to top of page
Powered By Blogger | Design by Genesis Awesome | Blogger Template by Lord HTML