sabato 6 ottobre 2012

Linguine con gamberetti e zucchine genovesi



Per la ricetta di questo primo piatto a base di gamberetti e zucchine genovesi occorrono:


Ingredienti (per tre porzioni)

- 300 gr di gamberi freschi
- 2 zucchine genovesi medie
- 1 pomodoro maturo
- 1 carota piccola
- 4 spicchi di aglio
- 1/3 di bicchiere di vino bianco
- linguine

Preparazione

Pulite i gamberi 
Passate i gamberi sotto il getto di acqua fresca per pochi minuti.
Eliminate teste, corazze e code, ma tenete da parte le prime per preparare il brodo.
Private i gamberi del loro filo nero e teneteli al fresco.



Preparate il brodo
Proseguite spellando il pomodoro e dopo averlo tagliato a pezzetti, fatelo soffriggere in una pentola con due spicchi di aglio.

Aggiungete la carota a bastoncini e dopo aver soffritto ancora per qualche minuto, unite le teste di gamberi, proseguendo la cottura per almeno 5 minuti.
Versate 1 litro circa di acqua bollente, coprite la pentola e lasciate bollire per poco più di mezz’ora.


Cucinare zucchine e gamberi 
Lavate le zucchine genovesi e tagliatele a cubetti.
Ponetele in una capiente padella antiaderente con l’olio e due spicchi di aglio.
A metà cottura e quando saranno appena dorate, aggiungete i gamberetti precedentemente puliti e lasciateli rosolare insieme, a fuoco vivace.

Salate, pepate e quando entrambi  gli ingredienti saranno ben cotti, sfumate con il vino bianco.
Se a cottura ultimata la pasta e/o il brodo non saranno ancora pronti, spegnete il fuoco e lasciate il condimento nella padella.


Cottura pasta
Scolate le linguine molto al dente, versatele nella padella con il condimento e amalgamatele al meglio con le zucchine ed i gamberetti.
Versate un mestolo o due di brodo di pesce ( regolatevi con il punto di cottura della pasta ) ben caldo, senza dimenticare di filtrarlo con un colino a trama molto fitta e mantenendo la fiamma vivace.
Completata la cottura e saltate un po’ le linguine, sono pronte per essere gustate

Suggerimenti
Molti di voi conosceranno questa ricetta, magari con alcune piccole varianti.
A me è stata suggerita da una delle mie ex-padrone di casa e l’ho preparata per la prima volta, quando ormai non potevo chiedere più  delucidazioni su alcuni passaggi.
Mi riferisco soprattutto alla fase della pulizia dei gamberi, perché io nel dubbio preferisco schiacciare un po’ le teste per far uscire la parte molle.
Il brodo è comunque molto saporito quindi, eventualmente, credo di non togliere nulla al gusto di questo piatto.

Filtrare il brodo è molto importante e potete farlo anche sul momento, purché il colino abbia una trama davvero fitta.
Il mio ha queste caratteristiche, ma nonostante ciò preferisco un tovagliolo di cotone come filtro, un rimedio infallibile quando bisogna filtrare il brodo di cozze e vongole, che spesso contiene molta sabbia.









Subscribe to Our Blog Updates!




Share this article!

4 commenti:

  1. è giusto ora di cena, mi vien fame! :)

    RispondiElimina
  2. dopo aver letto della parte molle della testa che esce mi è venuto un brivido... sarà perchè i gamberetti non mi piacciono?
    monica c.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La fase della pulizia del pesce non è mai troppo piacevole, neanche per chi lo ama!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Return to top of page
Powered By Blogger | Design by Genesis Awesome | Blogger Template by Lord HTML