martedì 6 novembre 2012

Parliamo di cosmetici per bambini…



Paidocosmesi è un termine utilizzato piuttosto di rado nelle chiacchierate tra mamme, quindi è solo a titolo informativo che vi comunico il suo significato, il quale è appunto “Cosmesi per Bambini”.

"Image courtesy of  papaija2008 / FreeDigitalPhotos.net". It
 Forse qualche volta vi sarete chiesti se, trascorsi i primi mesi di vita, siano davvero necessari dei  cosmetici specifici per l’infanzia.
Il neonato, con quella pelle tanto sottile e quasi arrossata, appare talmente fragile che non mettiamo minimamente in dubbio l’esigenza di cosmetici adeguati per la sua pulizia.
Man mano che il bambino cresce, invece, ci sembra sempre più simile a noi e iniziamo a pensare che, in fondo, certe distinzioni hanno solo lo scopo di farci acquistare più prodotti.
Dove trovare dunque delle risposte concrete e soprattutto veritiere?

Le uniche fonti di cui penso di potermi fidare quasi ciecamente, sono libri sulla cosmesi  come il “Manuale di cosmetologia – guida professionale” (BCM Editrice), scritto da uno studioso del calibro di Gianni Proserpio, che forse non sarà stato un devoto sostenitore del cosmetico eco-bio, ma al quale senza dubbio dobbiamo riconoscere l’onestà di dichiarare, senza mezzi termini, se un prodotto è del tutto inutile oppure no.

La prima cosa che imparo è che la pelle del bambino si presenta completa dal punto di vista istologico sin dalla nascita, mentre sul piano fisiologico ci sono delle differenze fondamentali con la cute dell’adulto:

  • molto meno grassa e lubrificata per assenza di secrezione sebacea

  • strato corneo più sottile

  • diversa quantità di collagene e acido ialuronico nel derma


Alla luce di queste informazioni, dunque, l’acquisto di prodotti cosmetici specifici non deve essere più considerata una spesa superflua.

"Image courtesy of Clare Bloomfield / FreeDigitalPhotos.net". It
Per quanto tempo però, dobbiamo prestare particolari attenzioni alla pelle dei nostri bambini, sia durante la fase della pulizia che in quella della protezione?
Torno a consultare il mio manuale  e leggo che durante il periodo neonatale (primo anno di vita), nostro figlio ha bisogno di pochi e mirati trattamenti:

  • un olio pulente

  • una crema protettiva – antiarrossamento - idrorepellente

  • una polvere aspersoria (ritenuta da Proserpio “non indispensabile”)


Dopo 6 mesi o 1 anno, la corposa crema idrorepellente  può essere sostituita con una crema lenitiva,rinfrescante ed emolliente, mentre al posto dell’olio pulente si può utilizzare:

  • un’emulsione fluida ad azione detergente /emolliente

  • un prodotto per il bagno

  • uno shampoo


"Image courtesy of chrisroll /FreeDigitalPhotos.net". It
Nel terzo periodo dell’infanzia, che Proserpio colloca dal quinto al dodicesimo anno,  va aggiunto il dentifricio per la prevenzione della carie, anche se in genere molte mamme  insegnano un po' prima ai propri figli come pulire i denti.


Conoscere le caratteristiche dei cosmetici per bambini appena citati, può essere molto utile per orientarsi nella scelta del prodotto più adeguato, anche perché spesso ai termini commerciali non corrispondono le reali offerte.
Vorrei quindi condividere, a questo punto, le cose che ho sempre letto, augurandomi che le vostre esperienze possano arricchire questo post senza troppe pretese.

Olio pulente: serve per pulire testa, viso e corpo del neonato.
Prima di utilizzare l’olio, sia i genitali che il culetto dovranno essere  ripuliti dai residui di feci e urina, utilizzando una spugna imbevuta d’acqua.
In commercio troviamo di frequente il semplice olio di vasellina, che però non è sebo simile.
Molto meglio scegliere prodotti più  affini alle caratteristiche fisiologiche della cute e composti dunque da squalano, trigliceride fluido ed esteri fluidi.
Gli oli per neonati più completi, contengono anche ingredienti ad azione lenitiva ed antiarrossamento come azulene e bisabololo.

Nel prossimo post:
- Sapone neutro o non sapone fluido
- Emulsione fluida detergente
- Amido per bagno
- Talco
- Crema idrorepellente
- Crema lenitiva ammorbidente rinfrescante
- Dentifricio






Subscribe to Our Blog Updates!




Share this article!

4 commenti:

  1. Per fortuna non devo ricominciare... mi sta venendo l'ansia ;-)

    RispondiElimina
  2. Davvero interessante questo post! Io per i miei bambini sto usando una linea apposita che si chiama "Gli Amorini" (Uniest) e mi ci trovo benissimo. A parte l'acqua profumata, ci sono solo prodotti essenziali e direi utilissimi per la cura delle pelli delicate dei piccini...ma soprattutto bio! ^_^

    RispondiElimina
  3. A me conviene prendere appunti visto che tra un po' ci siamo...

    RispondiElimina
  4. caspita, davvero informazioni utili e importanti per tutte le mamme... e vedo che gli articoli proseguiranno... brava
    monica

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Return to top of page
Powered By Blogger | Design by Genesis Awesome | Blogger Template by Lord HTML