lunedì 15 aprile 2013

Come si realizza un passepartout con il cartoncino colorato?

Alcuni “capolavori” dei nostri bambini sono proprio da incorniciare e un passepartout realizzato con il cartoncino potrebbe essere un’idea simpatica e per nulla costosa.


Ho imparato a creare un passepartout grazie alla mia professoressa di educazione dell’arte (materia di studio del vecchio Istituto Magistrale) e vi assicuro che è molto semplice.
Avrete bisogno solo di:

-    un foglio di cartoncino, del colore che preferite
-    righello
-    matita (anche meno frivola di quella che vi mostro in foto)
-    forbice
-    taglia balze
-    nastro adesivo
-    appendiquadri (facolatativo)

Non vi occorre altro.

Iniziamo!

Sistemate sul cartoncino colorato il foglio che desiderate incorniciare e con la matita tracciate il perimetro.
Utilizzate la squadra per disegnare le due diagonali che però dovranno essere prolungate ben oltre il consueto limite (foto n°1).

Foto n°1

Adesso dovete decidere quanto sarà largo il vostro passepartout, segnando sulla diagonale quale sarà il bordo interno e quello esterno.
Se il disegno del bambino occupa tutto il foglio, diventa necessario coprirlo appena e per questo sulla diagonale si deve misurare non più di 1 cm nella parte all’interno del rettangolo, mentre sulla linea esterna potrete segnare 2 o più centimetri (foto n°2).

Foto n°2

Dopo aver preso tutte le misure sui quattro angoli del nostro rettangolo, proseguite disegnando le linee che uniscono i punti interni e quelli esterni fra di loro.

Foto n°3

Adesso potete tagliare.

Vi consiglio di iniziare a ritagliare l’interno del passepartout, utilizzando il taglia balze, e solo successivamente il bordo esterno con la forbice.
A questo punto dovete solo attaccare il disegno sul retro con il nastro adesivo, facendo attenzione  a posizionarlo bene; il perimetro tracciato all’inizio del lavoro vi aiuterà a non sbagliare (foto n°4).

Foto n°4

Se desiderate una cornice di cartoncino veloce e poco impegnativa, perché prevedete di cambiare spesso i disegni appesi (o perché il vostro bambino desidera questo), allora avete finito.

Se invece avevate pensato ad una sistemazione duratura per il "capolavoro" del vostro pargolo, vi consiglio di utilizzare il passepartout appena realizzato come sagoma per disegnare e ritagliare un altro rettangolo che dovrete appiccicare sul retro.

Non vi resta che appiccicare il disegno incorniciato al muro (meglio se sotto c’è una lavagnetta), sulla porta o sul frigo utilizzando il nastro adesivo oppure  potete cercare in cartoleria degli appendi quadri da incollare, come quello che vi mostro in questa foto.



Adesso che sappiamo realizzare un passepartout, possiamo anche decoralo, ma questo sarà l’argomento di un altro post…

Buon divertimento!





Subscribe to Our Blog Updates!




Share this article!

13 commenti:

  1. vengo catapultata qui da un giro arzigogolato e...mi piace molto il tuo blog!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!
      Sono felice che questo giro arzigogolato ti abbia portato qui.

      Elimina
  2. Carino..ho giusto un "Buona Pasqua" da incorniciare, essendo il suo primo lavoretto fatto all'asilo!
    Raffaella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarà bellissimo!
      Grazie per il commento.

      Elimina
  3. cheers! il tuo blog è Betty approved! ti conferisco ufficialmente il fiocco: http://elisabettapendola.files.wordpress.com/2013/04/betty1_02.png?w=600

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per il premio, troppo buona! ^_^

      Elimina
  4. Fantastico!!! Dede ne sarà felice, con tutti i disegni che mi sforna.... bellissimo, farollo! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allestirai una galleria d'arte.
      Ogni tanto Andrea mi dice che sta esponendo i suoi capolavori e mi riempie lo studio di disegni

      Elimina
  5. Sei sempre bravissima! Io mi sa che ho perso tutta la manualità :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me quando si ricomincia a fare le cose anche la manualità ritorna.
      In questo caso, ad esempio, ho dimenticato di valutare prima la larghezza del passepartout, perché non ne facevo uno da anni e infatti è venuto più stretto di quello che avevo in mente.
      In generale però posso dire di essermela cavata bene.
      Aspetto i mandala... : D

      Elimina
  6. Ma sai che non conoscevo questo procedimento così tecnico?
    Ho sempre fatto a casaccio i miei lavoretti ma questo lo seguirò filo per segno!
    Brava come sempre, una mamma-maestra fantastica!!!! :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedrai quanto è semplice e veloce!
      In poco tempo hai un risultato perfetto.

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Return to top of page
Powered By Blogger | Design by Genesis Awesome | Blogger Template by Lord HTML