giovedì 23 maggio 2013

Filastrocca: giuochi d’equilibrio

La filastrocca che condivido, racconta in rime uno di quei giochi per bambini che spesso nascono per puro caso.
Ai bambini basta un muretto basso o una trave di legno poggiata su due mattoni, per sentir nascere l’istinto di saltarci sopra e iniziare un percorso, dove la prova principale consiste nel mantenere l’equilibrio.



Andrea lo fa praticamente ogni giorno quando torniamo a casa dopo la scuola.
Per arrivare ad uno spiazzale  abbastanza ampio, dove riesce a posteggiare anche una mammetta pasticciona, bisogna percorrere un tratto di marciapiede costeggiato da un muretto basso e, in certi punti, quasi coperto dall’erba alta che nasce nel terreno accanto.

Come i bambini della filastrocca, inizia tutto concentrato il gioco di equilibrio e supera gli ostacoli rappresentati dall’erba alta, chiedendomi di tifare per lui: “mamma, tifami!”.
Il percorso si conclude con un salto in braccio alla sua mamma, nel punto in cui il muretto si interrompe ed è diventato anche troppo alto per scendere da solo.
Leggiamo adesso nella filastrocca, come giocavano i bambini nell’ottocento.

**********

Filastrocca

Giuochi d’equilibrio

 

Una scommessa è corsa fra la lieta brigata:

debbon Gianni e Maso, sopra la staccionata

correr spediti e svelti, senza cader di sotto;

l’inetto avrà il disdoro, d’un bello scappellotto.

 

I giudici non stanno sul palco ben ornato.

Si mettono alla buona, ritti da ciascun lato,

seguendo attentamente della corsa gli eventi,

tengon le mani in tasca, gli occhi sbarrati, intenti.

 

I due campioni intanto, con rara perfezione,

procedono sicuri, destando ammirazione

poco distante vedon la meta sospirata

ma pria che Maso l’abbia raggiunta e poi varcata,

cade disteso in terra con molto suo dolore,

ed il volto nasconde soffuso di pallore.

 

Tutto giulivo, Gianni di sotto s’è buttato

E non lo scappellotto, ma un bacio gli ha scoccato

Così l’antico affetto, senza nessun livore,

unisce ancora il vinto al suo soverchiatore.

 

 




Subscribe to Our Blog Updates!




Share this article!

2 commenti:

  1. Ci sono davvero tante cose ancora che non conosco. Questa filastrocca non l'avevo mai sentita. Posso provare ad impararla, ma meglio che lasico staer le prove di equilibrio !! :-)

    RispondiElimina
  2. Anche io subisco il fascino dei muretti... da quando ci sono le pest però ho dovuto cedere il posto, a loro :-)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Return to top of page
Powered By Blogger | Design by Genesis Awesome | Blogger Template by Lord HTML