venerdì 31 maggio 2013

Riflessioni sul blogging – staffetta di blog in blog

Sono quasi sicura che la maggior parte delle decisioni e delle iniziative personali, siano frutto di un bisogno più o meno latente e credo che anche quella di “fare blogging” non sfugga a questa semplice verità.

La curiosità può spingerti a creare un account e aprire un blog subito dopo, per ficcare il naso sul dietro le quinte  di queste pagine digitali, che ti hanno fatto ridere, commuovere o arrabbiare.
La curiosità può anche mettere in moto le tue dita, per scrivere il primo post e per scoprire così “che effetto fa” vedere i propri pensieri/deliri pubblicati in Rete.
Superata questa fase, però, la curiosità è ormai completamente sfumata e chi prosegue lo fa perché sente nascere un vero e proprio bisogno.



A questo punto, infatti, potresti renderti conto che scrivere non ti basta, ma vuoi anche dei lettori, qualcuno con cui condividere quei pensieri o, nei casi di vanità più estrema, potresti desiderare un vero e proprio pubblico,  fedele e possibilmente adorante.
Se provo a interrogarmi con sincerità sul significato di fare blogging , cercando di ridurre al minimo le parole necessarie per darmi una risposta, potrei dire che vedo quasi esclusivamente queste tre possibilità:
- soddisfare il bisogno di comunicare
- soddisfare il bisogno di mettersi in mostra
- soddisfare entrambi i bisogni
Sembro farla semplice, ma nonostante le apparenze sono consapevole del fatto che la realtà è molto più complessa e che la decisione di fare blogging può essere frutto di altre motivazioni, meno emotive e più materiali.

Aprire un blog e inserire delle pubblicità non significa che automaticamente decine di persone ci cliccheranno sopra ogni giorno, ma in molti ci credono, mentre l’attrazione più diffusa degli ultimi tempi  sembrano essere i prodotti in omaggio.
Ho letto commenti affranti di blogger che scrivevano di non aver la casa piena di prodotti come le altre e di fatti, in meno di un anno, ho notato che il numero di blog  creati interamente sull’idea del test prodotto è aumentato vertiginosamente.
Anche questo è un modo di fare blogging oggi o, per lo meno, è una delle spinte più forti del momento.

Durante il mio intervento al Family Village di Palermo, parlando di me, ho preferito mettere l’accento  sulle possibilità offerte dal blog come mezzo di comunicazione e informazione su  temi specifici, come ad esempio la disabilità.
La possibilità di far circolare idee e riflessioni è l’aspetto del fare blogging che mi ha conquistata fin dall’inizio e precisamente  dai tempi in cui iniziai a sperimentare sul defunto Splinder.
Allora non sapevo bene come muovermi e riconosco di non saperlo ancora.

Tutto ciò che ho scritto fino ad ora un po’ mi appartiene e, in certi punti, ammetto di descrivere delle fasi che ho vissuto in prima persona, nel corso della mia esperienza di blogger.
Oggi più che mai, sento di trovarmi immersa in un mondo virtuale poco esplorato, ricco di leggende e di miraggi , dove ogni tanto incontri tra i blogger (uomini e donne) qualche vero e audace pioniere, che inizia a scrivere qualche pagina di storia.
Sì, questa è storia, l’ennesimo cambiamento sociale, nuove realtà che si stanno definendo e parallelamente l’assenza di regole ben definite e l’impegno di piccoli gruppi per crearle e farle rispettare.
Pensavate anche voi che fare blogging fosse un passatempo per casalinghe annoiate…?

Questo post partecipa all'iniziativa di Professione Blogger in collaborazione con Staffetta di Blog in Blog







La lista dei blog che hanno partecipato all'iniziativa:

1. Alessia scrap & craft - http://www.4blog.info/school
2. Cristina - http://udinelamiacittaenonnapina.blogspot.it/
3. Tiziana Learning is experience - http://laproffa.blogspot.it/search/label/di%20blog%20in%20blog
4. Federica MammaMoglieDonna -  http://www.mammamogliedonna.blogspot.it/search/label/Staffetta%20di%20blog%20in%20blog
5. Micaela Le M Cronache -  http://lemcronache.blogspot.it/search/label/Staffetta
6. Caos in Casa -  http://caosincasa.blogspot.com/2013/05/staffetta-di-blog-in-blog-1.html
7  Ufo's mom -  http://www.ufomom.com
8. Federicasole - http://lamiadolcebambina.blogspot.it/search/label/staffetta%20di%20blog%20in%20blog
9. Parola di Laura -  www.paroladilaura.it
10. L'avventura di noi -  http://veramenteveronica.blogspot.it/
11. Cristina - http://lastranagiungla.blogspot.it/
12. Beat - www.mammaorachefaccio.com
13 Immagini in movimento - http://www.movimentoimmagine.com/
14. Moira - http://legioiedimoira.blogspot.it/
15. Liz - http://ilblogdiliz.blogspot.it/
16. Appuntamenti CreAttivi http://appuntamenticreattivi.blogspot.it
17: Il mondo di Cì - http://ilmondodici.blogspot.it/
18. Una Mammetta Pasticciona -  http://unamammettapasticciona.blogspot.it/
19. Malanotteno! - http://ma-la-notte-no.blogspot.it
20. Mamiblog.it - http://www.mamiblog.it/idee-creative/84-riflessioni-sul-blogging.html
21. Norma - http://voglioilmondoacolori.blogspot.it/
22. Mammachecasa! - http://mammachecasa.blogspot.com
23. Bimbiuniverse - http://bimbiuniverse.blogspot.it
24. Simonetta la solita - http://www.blogallergico.it
25. Desy -www.letturealcontrario.com
26. Daniela Scuolainsoffitta - http://scuolainsoffitta.com/2013/05/31/perche-fidarsi-dei-consigli-di-un-blog






Subscribe to Our Blog Updates!




Share this article!

19 commenti:

  1. Cara Letizia, hai riassunto molto bene la realtà dei blog in queste tue riflessioni.
    Aprire un blog per sentirsi importante o per trarne guadagno è diventata una vera mania in questo ultimo anno, ma è un "hobby" che richiede anche molto tempo ed energie perciò attendo al varco per vedere come questa ultima moda andrà sviluppandosi!
    Ci tengo a dirti che l'intento con cui tu curi questo spazio mi piace molto e lo apprezzo sinceramente!
    Un abbraccio cara!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Melangy sei sempre molto cara e sai quanto apprezzo il tuo modo di fare bloggin.
      Il tuo nuovo blog , pappebuone.blogspot.it , è un ottimo esempio del desiderio di condivisione che hanno molte persone.
      La tua esperienza di mamma ti ha portata a diventare un'esperta di ricette senza uova e glutine e tu condividi la tua esperienza aprendo un blog dove raccogliere tutte le informazioni che saranno utilissime per altre mamme.

      E colgo l'occasione per dire che, se nel frattempo un'azienda nel settore desidera mandarti un prodotto per testarlo, non trovo nulla di male nel valutare la cosa e acettare la collaborazione.
      Ci può essere anche molta eleganza in una collaborazione di questo tipo :D

      Elimina
  2. Mi sono piaciute le tue riflessioni. Anche io ho partecipato alla staffetta ed entrambe abbiamo indicato la curiosità, come fattore iniziale che spinge ad aprire un blog. Ciao .-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non mi stupisce Lavia.
      Noi siamo spesso in perfetta sintonia ^_^

      Elimina
  3. si è vero, negli ultimissimi anni la "moda" del blogging per guadagnare in qualche modo è diventata un vero tormentone, ma io credo che i blog veri, quelli che scrivono e condividono (siano essi amatoriali o professionali poco importa) riescano comunque a spiccare accanto agli altri, insomma, lo spero ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Alessia!
      Il guadagno attraverso il blog lo vedo soprattutto come un equivoco che andrebbe chiarito, nel senso che la cosa non è automatica e non è per tutti.
      Guadagnare con un blog richiede molto lavoro, dedizione e talento, quindi è MOLTO difficile.
      Il tormentone mi sembra il blog che come unico tema ha il test prodotto, ma non c'è giudizio in quello che scrivo, credimi.
      La trovo una fase del tutto normale e anche le aziende prima o poi aggiusteranno il tiro: tutto deve ancora definirsi.
      Mi trovo in poerfetta sintonia con il tuo pensiero quando scrivi: " io credo che i blog veri, quelli che scrivono e condividono (siano essi amatoriali o professionali poco importa) riescano comunque a spiccare accanto agli altri ".
      Sì, questa differenza la noto subito quando leggo visito i vari blog...

      Elimina
  4. blog..... il blog attrae ma se l'attrazione è vera continua e muta e si trasforma senza pensare alle visite o allapublicità ti piace e non vedi l'ora di scrivere poi il resto se deve venire viene sa se

    a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La cosa interessante del fare blogging è questo mutamento.
      Sono sicura che fra sei mesi sarò una blogger con diverse prospettivi e nuovi progetti...o forse smetterò di fare blogging : D

      Sarò sincera però, se aspiri a gestire un blog professionale le visite le guardi...devi farlo se la tua aspirazione è quella, ma non sempre questo toglie bellezza allo scrivere o al condividere.
      Ciao e grazie per il commento

      Elimina
  5. Concordo con le tue riflessioni e anche io penso che ultimamente i blog sono nati come funghi e per moda di avere gli omaggi ma bloggare è un'altra cosa, lo si vede subito e quando entro nel tuo blog so per certo che troverò cose interessanti ;)

    RispondiElimina
  6. Tutt'altro ... fare bloggin ci rende molto interessanti e aumenta la nostra curiosità verso ciò che ci circonda!

    RispondiElimina
  7. Ciao Letizia! Comincio il mio giro da te...
    La cosa certa è che qualsiasi sia lo scopo del blog ci vuole una grandissima motivazione, altrimenti nel giro di pochi mesi si chiude perché la fatica è davvero tanta!!
    E quindi auguro un buon lavoro a tutte!!
    C.I.C.

    RispondiElimina
  8. Anch'io credo che i lettori del web distinguano e seguano principalmente i blog con contenuti VERI, scritti DI PANCIA. Io ne sono la prova: tempo fa avevo aperto un blog solo per provare ad avere visibilità nel mio lavoro di giornalista...ma io per prima non ero ispirata e così i contenuti andavano di pari passo con la mia scarsa passione e di certo non ho ottenuto neanche lontanamente le soddisfazioni che mi regalate voi ogni giorno :)

    RispondiElimina
  9. Altro che casalinghe annoiate, qui conosco sempre più persone interessanti e ricche di risorse!
    Ho corretto il tuo link, grazie per avermi avvertito, non me ne ero accorta!:-)
    a presto!

    RispondiElimina
  10. Il mio percorso è molto diverso, il mio è un blog adv free, non sono mai stata interessata a fare grandi numeri con questo progetto, invece con il numero 16 della staffetta - blog a più mani - sì, venite tutte a scoprirci e appoggiare le nostre cause! :) e comunque sì, qualcuno pensa che sia una sorta di passatempo per gente con vite vuote, e invece è vero il contrario. ciao!

    RispondiElimina
  11. Grazie della tua visita e del tuo commento. Non ho capito bene cosa volevi dire quando hai detto che ti preoccupi di cose più materiali. Per me le cose di cui parlo nel mio blog sono molto materiali, altroché ;-)

    RispondiElimina
  12. Ciao, sì, curiosità iniziale, voglia di provare e poi passione, non mi interessa per il momento guadagnare col blog (anche perchè non saprei proprio come fare), mi piace condividere, parlare e scrivere.
    Grazie per il bel post
    Ciao
    Norma

    RispondiElimina
  13. Far circolare idee e riflessioni è un'ottima motivazione per fare blogging!! ^_^

    P.S. A proposito di cose da far circolare, mi diresti che plugin twitter stai usando?! LO VOGLIO!!
    Grazieeee

    RispondiElimina
  14. Il blogging ha intrapreso strade che anni fa non vedevo e sto ancora orientandomi in questi nuovi e molteplici modi di sentire. La rete è grande:)

    RispondiElimina
  15. Il blogging è questo e molto altro...un mondo in continua evoluzione uno strumento sociale e solidale non indifferente nonché una fonte di guadagno...

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Return to top of page
Powered By Blogger | Design by Genesis Awesome | Blogger Template by Lord HTML