mercoledì 8 maggio 2013

Smart Cities

Non avevo mai sentito parlare del  Programma Operativo Nazionale (PON) o del progetto per la Ricerca e la Competitività 2007-2013, né tantomeno ero a conoscenza di progetti denominati  “Smart Cities” e “Smart Education”.
Solo dopo aver letto alcuni documenti e, soprattutto, dopo aver guardato il video promozionale realizzato dall’agenzia  di comunicazione Pomilio Blumm, mi sono resa conto che le iniziative di grande importanza sociale esistono, ma stranamente restano quasi sempre nell’ombra.
Provo una certa soddisfazione, quindi, nel poter dare un contributo per far emergere uno di questi progetti, che oltretutto coinvolgono la mia bella Sicilia.

PON REC 2007-2013: esempio di trasparenza

Il PON finanzia progetti che hanno l’obiettivo di  mettere al servizio del cittadino e del suo benessere sia le tecnologie più innovative, che le migliori forme di energia pulita, perché nessuno sviluppo si può considerare tale, se non è anche sostenibile.
Fin dall’inizio il PON si è distinto per l’uso trasparente delle risorse concesse dalla comunità europea (FERS) e da quella nazionale, ma soprattutto è stato apprezzato il loro impiego concreto e vantaggioso a favore di consorzi e gruppi di ricerca con una forte componente universitaria.
L’autorità che gestisce il progetto, infatti, è il MIUR (Ministero  dell’istruzione, dell’università e della ricerca), insieme al Ministero dello sviluppo economico.
Il PON REC 2007-2013 è rivolto alle regioni dell’Obiettivo Convergenza (Campania, Puglia, Calabria; Sicilia), dove si registra da tempo un alto grado di alfabetizzazione universitaria al quale  non corrisponde un numero sufficiente di sbocchi professionali, che consentano di sfruttare adeguatamente questa enorme  risorsa culturale.

Due progetti “intelligenti” – Smart Cities e Smart Education

Nei primi cinque anni del PON REC 2007-2013 sono stati stanziati ben 6 miliardi di euro, per lo sviluppo di 8 progetti pilota che toccano vari ambiti della vita sociale: ambiente, cultura e turismo, energia, gestione dei rifiuti, mobilità, Pubblica Amministrazione, salute, scuola.
L’obiettivo comune è il benessere del cittadino, che deve essere raggiunto costruendo attorno a lui degli spazi urbani in grado di  favorire i suoi progetti di vita, anziché ostacolarli.
Due esempi degni di nota sono:
- Smart Cities: spazi urbani intelligenti, dove le tecnologie più innovative sono realmente al servizio del cittadino e concorrono al suo benessere
- Smart Education: un progetto che riempirà di soddisfazione le mamme geek, dato che prevede la sostituzione dei libri scolastici cartacei con i  tablet.

L’albero “elettronico”

Credo che quello dell’albero elettronico sia un oggetto simbolico molto  efficace.
Se ne parla nel video promozionale di cui ho fatto cenno all’inizio e che vi invito a guardare e condividere, perché descrive meglio di qualsiasi altra cosa i molteplici valori di cui il PON si fa carico:
- legame con il territorio
- qualità della vita
- fattore tempo

Scrivetemi cosa ne pensate di questo video o, se preferite, lasciate anche un piccolo e libero pensiero su questi progetti.
A presto!


Articolo Sponsorizzato




Subscribe to Our Blog Updates!




Share this article!

12 commenti:

  1. Dai forte .. l'albero elettronico ! :-)

    RispondiElimina
  2. Da mamma geek non posso che concordare con l'uso dei tablet nelle scuole credo sia un grosso risparmio per le famiglie e inoltre i bimbi non si ammazzeranno più la schiena a portare zaini pesanti.

    RispondiElimina
  3. Ho sentito parlare di questo progetto da poco tempo e devo dire che mi piace molto :-)

    RispondiElimina
  4. Un progetto di grande rilievo che onestamente ignoravo!

    RispondiElimina
  5. dovrebbero essercene di più di questi progetti ed essere pubblicizzati di più

    RispondiElimina
  6. Ciao se vuoi passa da me che c'è un premio che ti aspetta
    http://apummarolancoppa.blogspot.it/

    RispondiElimina
  7. bella iniziativa davvero... speriamo che i cittadini ne sentano i benefici
    monica c.

    RispondiElimina
  8. ne ho sentito parlare da voi blogger e lo trovo interessante.C'è un premio per te sul mio blog
    sofiailmiopiccolomondo.blogspot.com

    RispondiElimina
  9. grazie per avercene parlato non ero al corrente

    RispondiElimina
  10. brava ci vorrebbero più persone che mettono in evidenza queste cose

    RispondiElimina
  11. post interessante grazie di queste utili informazioni che non conoscevo!

    RispondiElimina
  12. grazie,anche io mi chiedo come mai moltissime iniziative rimangono solo per pochi,grazie

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Return to top of page
Powered By Blogger | Design by Genesis Awesome | Blogger Template by Lord HTML