giovedì 11 luglio 2013

Ricetta Rosti: un buon contorno di patate

Chi è ghiotto di contorni/antipasti con patate si lascerà facilmente sedurre dalla ricetta dei rosti, un piatto tipico della cucina svizzera che  ho scoperto per puro caso.
Come vedrete in seguito si tratta di un piatto a basso costo.


La preparazione dei rosti non mi è sembrata complicata e quando ho deciso di cucinarli da sola mi sono messa alla ricerca della ricetta originale dei rosti.
In Rete, però, ce ne sono tantissime e alla fine ho selezionato quelle che potevano avvicinarsi di più ai miei gusti e ai rosti che avevo assaggiato.


Pur trattandosi di un contorno/antipasto di patate molto semplice,  in ogni ricetta c’è sempre un particolare diverso rispetto a quella precedente: patate cotte contro patate crude, ricetta con farina o senza neanche un cucchiaio di farina, olio nell’impasto o impasto senza olio, cipolla sì contro cipolla no  e via di seguito.

Quello che ho fatto è stato capire la ricetta base e la quantità approssimativa degli ingredienti, per ottenere un buon piatto di rosti. Fatto questo ho cucinato questo delizioso contorno/antipasto di patate, apportando piccole modifiche in fatto di cottura e quantità degli aromi.

Questa è la ricetta dei rosti più semplice provata fino ad oggi, ma in seguito mi cimenterò con le varianti che prevedono aggiunta di speck o zucchina genovese.

Ingredienti per circa 20 Rosti

- 800gr di patate vecchie a pasta gialla
- Mezza cipolla media
- 4 cucchiai di farina
- 5 cucchiai colmi di formaggio grattugiato (grana o pecorino)
- 3 cucchiai di olio
- Sale
- Un cucchiaino Rosmarino tritato

Preparazione

Mettete a bollire dell’acqua poco salata in una pentola abbastanza grande da contenere le patate.
Dopo averle lavate con cura, sbucciatele e utilizzate una grattugia a fori larghi per ridurle a listarelle (vedete foto).


Appena l’acqua inizia a bollire, versate in pentola le patate grattugiate e calcolate 3-4 minuti di cottura da questo momento.
Aiutatevi con un timer per essere più precise, perché è meglio non cucinarle di più.
Scolatele e lasciatele raffreddare nello stesso scolapasta per eliminare tutta l’acqua di cottura e quella prodotta con il vapore.
Nel frattempo preparate gli altri ingredienti.

Tritate la mezza cipolla e se non avete problemi a digerirla, vi consiglio di aumentare la quantità per avere rosti ancora più gustosi.
Se non lo avete già pronto, grattugiate il formaggio scelto utilizzando il lato con i buchi più grossi.
Tritate il rosmarino come meglio potete: io utilizzo semplicemente un piccolo coltello senza denti e affilato.

Quando le patate grattugiate saranno fredde e pressoché  “asciutte” versatele in una ciotola capiente, dentro la quale verserete i cucchiai di farina, quelli di olio, il formaggio, il rosmarino, la cipolla e la quantità di sale necessaria per insaporire (anche se c’è la farina cruda preferisco assaggiare).
Foderate una teglia con della carta forno e iniziate a prendere pugni di composto (o cucchiaiate) ai quali cercherete di dare una forma a frittella (vedete foto).


Mettete la teglia in forno già caldo a 200° per 30- 40 minuti e se non sono abbastanza dorate utilizzate il grill.
I rosti sono buonissimi tiepidi, accompagnati da formaggio, olive e pomodori secchi.


Buon appetito!





Subscribe to Our Blog Updates!




Share this article!

4 commenti:

  1. Per la prox cena sarà un perfetto antipasto!!!

    RispondiElimina
  2. No ma che bontà è? Mai vista la proverò sicuro ;)

    RispondiElimina
  3. Non li conoscevo,ma sembrano molto appetitosi. Da provare subito!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Return to top of page
Powered By Blogger | Design by Genesis Awesome | Blogger Template by Lord HTML