mercoledì 23 luglio 2014

Cosa cucinare a cena: le Crepes salate

L’articolo in foto presenta le crepes salate come una buona risorsa per le massaie degli anni 50’, anche loro afflitte dalla fatidica domanda che  continua a perseguitare le donne fino ai giorni nostri: cosa cucinare a cena?

Non sono mancate occasioni per chiacchierare su chi avrebbe più diritto, fra casalinghe e lavoratrici, a porsi questo dilemma, né sono mancati commenti   sull’opportunità di cucinare piatti leggeri per il pasto serale, mentre il requisito della velocità di realizzazione della ricetta è un particolare non disdegnato da nessuno.


Per questa ragione credo che, prima di condividere le ricette delle crepe salate per la cena, sarebbe utile dirvi in due battute  perché secondo me  possiamo aggiungerle alla lista di ricette da consultare, quando non sappiamo cosa cucinare la sera.

L’impasto
Si prepara in cinque minuti e può essere conservato in frigo per un giorno (in ogni caso deve riposare almeno mezz’ora)

Le crepes
Impilate una sull’altra, coperte con la pellicola e conservate in frigo, si possono conservare per un paio di giorni.

Immaginate quante opzioni avete a disposizione per organizzare la cena!
Secondo me sono tante e quindi si adattano bene ad ogni situazione familiare e lavorativa:
° Per chi torna da lavoro nel tardo pomeriggio - prepari l’impasto la sera, prima di andare a letto, e cucini le crepes salate il giorno dopo (con farcitura ultra semplice per cenare in tempi ragionevoli)
° Per chi fa la pausa pranzo a casa, ma torna a lavoro nel pomeriggio - impasto la sera, crepes dopo pranzo (tutte o solo una parte), piatto concluso velocemente per cena.
° Per chi torna da lavoro dopo pranzo non sarà un problema cucinare tutto nel pomeriggio, perché mentre l’impasto riposa potete dedicarvi a preparare anche un ripieno più elaborato.
° Non dimenticate che le crepes possono riposare in frigo fino a due giorni, quindi potreste cucinarle la domenica, o nel vostro giorno libero, per trovarvi un piatto quasi pronto da gustare il lunedì sera.

Flickr/ Nationaal Archief

Iniziamo con la ricetta dell’impasto per le crepes salate

Avrete notato che nell’articolo vengono chiamate frittattine, probabilmente per renderle più accettabili  e soprattutto comprensibili da un punto di vista sia linguistico che culturale, anche se bisogna ammettere che la ricetta è un po’ diversa da quelle trovate on line.

Occorrente per 12 crepes
- 2 uova
- 6 cucchiai di farina
- Mezzo litro di latte circa
- Un pizzico di pepe
- Uno di noce moscata
- Mezzo cucchiaino di sale
- Un cucchiaio di olio

Procedimento


Mettete la farina in una terrina, versate a poco a poco il latte, sempre mescolando per impedire che si formino dei grumi.
Unite uno per volta le uova, sbattete ben bene e poi salate, pepate e aggiungete un pizzico di noce moscata.
Alla fine versate il cucchiaio di olio.
Mescolate e lasciate riposare (almeno mezz’ora)

Ungete appena con olio il fondo di una padellina e fate scaldare a fuoco vivo.
Versate un cucchiaio circa di composto e muovete immediatamente la padellina, in modo da farlo spandere in modo uniforme; l’importante è ottenere uno strato sottilissimo.
Lasciate sul fuoco per circa un minuto, quindi rovesciate la crepe e fate cuocere per mezzo minuto: devono rimanere quasi bianche.
Ponete la crepe sopra un piatto e ricominciate con un’altra cucchiaiata di composto.

Nei prossimi post

Crepes alla napoletana

Crepes agli spinaci

Tortino di crepes

Crepes all’acciuga




Subscribe to Our Blog Updates!




Share this article!

4 commenti:

  1. Interessante l'argomento, è ben scritto e ben legato alla vita quotidiana.
    Poi è interessante la ricetta: attendo le crepes agli spinaci (che mi piacciono da morire!)
    A presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le adoro anch'io e anche se adoro la besciamella, apprezzo moltissimo anche questa versione più semplice.
      Se non altro perché la puoi consigliare anche alle donne che lavorano.
      Ciao :) !

      Elimina
  2. Ottime, anche se chiamate frittatine invece di crepes :)
    Abbraccione, ciao!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Return to top of page
Powered By Blogger | Design by Genesis Awesome | Blogger Template by Lord HTML