sabato 17 ottobre 2015

Minecraft con le Pyssla

Chi conosce il videogioco Minecraft?

Minecraft con le Pyssla

A casa nostra è piombato da meno di un anno.
Si è intrufolato nella cerchia degli interessi di mio figlio nella più scontata delle situazioni (giocando a casa del cugino) e dopo neanche mezz’ora era già esploso il colpo di fulmine.
Per ore, non ha parlato di altro.


Non un semplice interesse, dunque, che per un bimbo come il mio significa parlarne per un breve lasso di tempo, ma un interesse speciale che invece  significa versare parole ininterrottamente per ore  , addormentarsi con quelle parole sulle labbra e pronunciare il nome di quel gioco il mattino seguente, prima ancora di aver aperto completamente gli occhi.
Quando accade questo, significa che  è fatta: c’è un nuovo e assorbente interesse speciale.


Nuovo si fa per dire, perché l’ambito dell’interesse resta quello del videogioco.
Si può parlare di novità quando ti sposti dai videogiochi alla  geografia; un cambiamento che abbiamo vissuto,  quando il suo interesse per  questa materia è definitivamente esploso con l’arrivo del mappamondo tip toi, generosamente regalato dalle zie in occasione del Natale.
Mi sembra doveroso precisare subito che per le mie orecchie e per il mio spirito di sopportazione cambia poco.


A qualche mamma o papà potrebbe interessare sapere che Il videogioco Minecraft è stato citato più volte da Tony Attwood, durante l’ultima conferenza di Roma sulla sindrome di Asperger.

Pare che Minecraft piaccia moltissimo a bambini e ragazzi Asperger.
Durante il convegno, Attwood ha messo in evidenza l’importanza di utilizzare l’interesse speciale per questo videogioco (e per altri come  il lego che lasciano spazio a creatività e collaborazione)  al fine di facilitare la comunicazione con i coetanei.
Della conferenza di Attwood si può acquistare il video in streaming   (fino al 10 giungo 2016);  se invece vi incuriosisce il videogioco come potenziale mezzo di socializzazione e volete saperne di più trovate alcuni articoli on line.

Creeper con le Pyssla

Uno di questi è stato condiviso qualche mese fa in un gruppo Facebook e ve ne lascio una parte tradotta.
A dispetto del titolo un po’ ridondante, si tratta di un articolo interessante che racconta come un papà ha utilizzato Minecraft per far socializzare i suoi due figli autistici in un ambiente sicuro.

*****

Come Minecraft sta salvando la vita dei bambini con autismo 

Dopo aver lottato per trovare un rifugio sicuro per i suoi figli autistici, questo incredibile papà ha creato un'intera comunità che vanta risultati "miracolosi" nel mondo online di Minecraft.
Per i genitori di bambini con autismo, è stato a lungo un compito difficile aiutarli a connettersi e imparare da soli. Con la stessa definizione, i bambini che cadono sullo spettro di autismo spesso hanno difficoltà a interagire socialmente, comunicare con i loro coetanei e gli amici, e avere fiducia in se stessi.

A causa di queste disconnessioni  sociali, può essere un compito difficile trovare un "luogo sicuro" per i bambini autistici dove imparare e esprimersi, senza dover temere il bullismo, o le derisioni.

E 'stato questo il dilemma di cui ha parlato Stuart Duncan, un uomo dal Canada che ha due bambini con autismo.
All'interno della comunità di supporto autismo online di cui era un membro, notò che un numero considerevole sia di genitori che di giovani membri adulti, stavano avendo un momento difficile per trovare uno spazio online che fosse sicuro e libero da bulli, un luogo dove potevano comunicare ed esprimersi senza doversi esporra a troll,  a un linguaggio volgare o confrontarsi con altri stimoli. Duncan quindi pensò subito di Minecraft.

Minecraft è un videogioco online che permette all'utente di costruire mondi utilizzando cubi 3D, di esplorare, combattere mostri e interagire con persone di tutto il mondo. Ma a differenza di altri giochi di mondo-building on-line, Minecraft permette alle persone di creare server privati online che hanno limitato l'accesso.

A quel tempo, Duncan era già stato un po’a giocare con i suoi figli a Minecraft, e aveva visto subito dei benefici. Così, per $ 2.50, Duncan ha registrato un server privato in Minecraft e lo ha chiamato Autcraft, pensando che poteva diventare una piccola comunità di autismo da usare per i suoi figli e alcuni altri membri della comunità. Lo ha postato sulla pagina Facebook della comunità e mandato inviti a 400 persone, e non si aspettava di ricevere così tante risposte.
…..

E dal momento che il gioco ha cominciato a crescere, centinaia di genitori e giovani adulti hanno scritto per lodare la sua natura terapeutica.

- Abbiamo iniziato a notare che nostro figlio stava guadagnando la fiducia nella sua battitura e ortografia – hanno  raccontato i genitori di un ragazzo con la sindrome di Asperger  - Abbiamo visto migliorare la sua lettura e lo abbiamo visto diventare sempre più disponibile a chiacchierare con altri giocatori e a portare avanti conversazioni , qualcosa che era molto difficile per lui. Lo abbiamo anche visto mentre  costruiva rapporti con alcuni giocatori. C'è un giocatore in particolare, che ama giocare con lui e lo cerca spesso. Per nostro figlio questo è un grosso problema –

Leggi l'articolo originale in versione integrale





Subscribe to Our Blog Updates!




Share this article!

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Return to top of page
Powered By Blogger | Design by Genesis Awesome | Blogger Template by Lord HTML