domenica 6 dicembre 2015

Calendario dell'avvento del blog: sorpresa n° 6



Il vecchio baule

C’era una volta un vecchio signore, che viaggiava di frequente, portando sempre con sé un brutto e pesante baule, il quale era la disperazione dei facchini delle diligenze e dei camerieri d’albergo.

Il baule aveva delle qualità straordinarie: udiva ciò che si diceva attorno a lui e poteva chiudersi da solo, quando qualcuno gli si avvicinava.
Aveva inoltre un carattere molto scontroso: se in viaggio o in magazzino veniva urtato da altri bagagli, li graffiava  e li ammaccava con i suoi spigoli.
Se restava a casa, l’anziano gentiluomo teneva il baule in camera sua, sotto una bella specchiera; se viaggiava, lo voleva accanto a sé, appena era sceso dalla carrozza.

Quando era sicuro di essere solo, il vecchio premeva una molla segreta che faceva alzare il doppio fondo del baule, lasciando vedere una cassettina di velluto rosso, chiusa a chiave.
Un giorno la cameriera del vecchio signore, molto curiosa, si tolse le scarpe per arrivare silenziosamente accanto al baule e vederne il contenuto.
Quando scorse la bella cassettina, non poté trattenersi dal gridare ammirata:
-Non avrei mai pensato che questo baulaccio contenesse una cosa tanto bella!-
Il baule, più scorbutico che mai, si chiuse di colpo, rischiando di rompere un dito alla cameriera che, sdegnata, si rialzò, si aggiustò la cuffietta davanti alla specchiera e se ne andò mormorando contro i padroni originali e i bauli bizzarri.


Posso dirlo a voi quel che c’era dentro il baule, se v’interessa.
Guardate l’illustrazione e ditemi se non c’era davvero qualche cosa di prezioso, meraviglioso e strano: sì, una fatina! Ma così piccina e graziosa come le altre!


Era vestita come una contadinella, con due belle trecce d’oro.
Saltava a piè pari fuori dalla cassettina, la chiudeva e ci si metteva a sedere sopra lasciando penzolare con grazia i piedini, e cominciava a raccontare le più belle fiabe del mondo al vecchio signore che aveva un cuore da bambino.
Era, infatti, la fata delle fiabe e ne sapeva di bellissime, tutte nuove e fantastiche e il suo vecchio amico che amava tanto i fanciulli, le scriveva tutte, sotto dettatura della fatina stessa per farle poi leggere ai bimbi.
Ma il vecchio signore, per timore che qualcuno facesse male alla sua amica, non rivelò mai il segreto del baule.
Fu la fatina stessa a raccontarmi ciò che scrivo per voi.
Altrimenti come l’avreste saputo?



(Carosello di fiabe - Edizione Dollari - 1979 - L. 1.200)

 Tutte le immagini del calendario dell'avvento sono free e scaricate dalla Rete



Subscribe to Our Blog Updates!




Share this article!

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Return to top of page
Powered By Blogger | Design by Genesis Awesome | Blogger Template by Lord HTML