lunedì 7 dicembre 2015

Calendario dell'avvento del blog: sorpresa n° 7



L'idea di questo calendario dell'avvento  è quella di condividere soprattutto le cose che considero preziose, quindi non potevo dimenticare il mio libro preferito, quello che secondo me racchiude la storia più bella mai letta (ce ne sono tante altre, ma un primato deve pur esserci, non trovate?)



Il Profumo  di Patrick Suskind

"Non ci volle molto perché diventasse uno specialista nel campo della distillazione.
Scoprì – e in questo il suo naso lo aiutò più che non il meccanismo delle regole di Baldini – che il calore del fuoco esercitava un’influenza decisiva sulla buona riuscita del distillato.
Ogni pianta, ogni fiore, ogni sorta di legno e ogni frutto oleoso richiedevano una procedura specifica.
Ora occorreva che si sviluppasse un vapore molto intenso, ora bastava  che la sostanza ribollisse moderatamente, e molti fiori davano il meglio di sé soltanto facendoli scaldare a fuoco molto basso.
Ugualmente importante era la depurazione.
La lavanda e la menta si potevano distillare a mazzetti interi.
Altri vegetali dovevano essere sezionati, sfogliati, tritati, grattugiati pestati, o persino trattati come il mosto, prima di essere messi nel paiolo di rame.
Ma alcuni non si potevano distillare affatto e questo esasperava al massimo Grenouille.
Dopo aver visto con quanta sicurezza Grenouille maneggiava l’apparecchiatura, Baldini gli aveva lasciato mano libera all’alambicco, e Grenouille aveva utilizzato ampiamente questa libertà.
Mentre di giorno miscelava i profumi e preparava altri prodotti aromatici e speziati, di notte s’impegnava unicamente nell’arte misteriosa del distillare.
Era sua intenzione produrre sostanze odorose totalmente nuove, e con esse poter fabbricare almeno alcuni dei profumi  che portava dentro di sé.
In un primo tempo ebbe persino piccoli successi.

Però c’erano sostanze con le quali il procedimento falliva totalmente.
Ad esempio Grenouille cercò di distillare l’odore di vetro, l’odore fresco e argilloso del vetro liscio, che le persone normali non percepivano affatto.
Si procurò vetro da finestra e vetro da bottiglie, e lo trattò in grossi pezzi,in schegge, in frammenti, sotto forma di polvere…senza il minimo risultato.
Distillò l’ottone, la porcellana e la pelle, granaglie e ciottoli. Distillò terra pura. Sangue e legno e pesci freschi. Anche i suoi capelli.
Alla fine distillò persino l’acqua, l’acqua della Senna, il cui odore particolare gli sembrò degno d’essere conservato.
Con l’aiuto dell’alambicco, credeva di poter estrarre da queste sostanze il loro aroma caratteristico, come si poteva fare con il timo, la lavanda e i semi di cumino.
Ma non sapeva che la distillazione non è altro che un processo di separazione delle sostanze miste nelle loro singole componenti volatili e meno volatili, e che per la profumeria è utile solo in quanto l’olio essenziale  volatile di certi vegetali può essere isolato dai loro residui privi di aroma o con poco aroma. In sostanze nelle quali questo olio essenziale si perde, il processo di distillazione ovviamente non ha alcun senso.
Per noi uomini d’oggi, esperti nel campo della fisica, tutto ciò è di un’evidenza immediata. Ma per Grenouille questo riconoscimento fu il risultato, raggiunto con fatica, di una lunga catena di tentativi deludenti.
Per mesi e mesi, notte dopo notte era rimasto seduto accanto all’alambicco e aveva cercato in ogni modo possibile, tramite la distillazione , di produrre profumi radicalmente nuovi, profumi che, in forma concreta, non si erano ancora mai sentiti al mondo.
E non ne aveva ricavato nulla, eccetto un paio di ridicoli olii vegetali.
Dal pozzo profondo, incommensurabilmente ricco della sua immaginazione non aveva estratto una sola goccia di essenza odorosa in concreto, non era riuscito a realizzare neppure un atomo di tutto ciò  che gli era aleggiato dinanzi in fatto di odori.
Quando si convinse del suo fallimento, sospese le ricerche e si ammalò con pericolo della vita."



 Tutte le immagini del calendario dell'avvento sono free e scaricate dalla Rete



Subscribe to Our Blog Updates!




Share this article!

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Return to top of page
Powered By Blogger | Design by Genesis Awesome | Blogger Template by Lord HTML